MTB

MTB

Monterenzio e l'ombra del Monte

Partenza

Villaggio

Arrivo

Villaggio

Distanza

Km 45.41

Ascesa tot.

m 1474

Quota max.

m 636

Classe IMBA

(x)(x)(x)( )( )( )

“Condizioni”

(x)(x)(x)(x)( )( )

“Experience”

(x)(x)(x)(x)(x)( )

Paesaggio

(x)(x)(x)(x)(x)( )

Indice di fitness

55(33)

L’Indice di fitness consente di confrontare l’impegno fisico richiesto per completare il percorso. È un valore indicativo ottenuto considerando lunghezza, dislivello, difficoltà del tracciato e tipologia del mezzo utilizzato (trekking, mountain bike, road bike, gravel bike). L’eventuale valore tra parentesi è riferito al valore dell’ indice fitness se si usa una e-bike.

VERDE > FACILE : IF 0-25     ARANCIO > MEDIO: IF 25-50     ROSSO > IMPEGNATIVO: IF >50

Itinerario ricchissimo di spunti di interesse paesaggistico, naturalistico e storico. Si comincia con la bella risalita al crinale Sillaro-Idice che porta in località Monterenzio ad attraversare il luogo di una importante necropoli etrusco-celtica (IV-III sec. a.C.). Percorso un tratto dell’antica via Flaminia minor si discende tra prati e boschi sino al fondovalle Idice e si risalgono poi le pendici del Monte delle Formiche, importante elevazione dotata di un particolare magnetismo ed antichissimo luogo di culto precristiano, poi mariano. Raggiunto faticosamente il santuario di S. Maria di Zena che ne occupa la sommità si ridiscende per boschi in val d’Idice ed in vista di una spettacolare parete rocciosa (Discordanza di Pizzano – geosito) si riguadagna il crinale Idice-Sillaro nei pressi di Ca del Vento. Non rimane che una inebriante discesa sulla celebre Boston by Way, la strada del fronte, che collegava le postazioni d’altura sul fronte di Monte Cerere e Monte Grande  ai centri logistici alleati del fondovalle Sillaro.

Usciti da Villaggio si prende a sinistra la SP21 in direzione Castel S. Pietro e percorso poco meno di 1km si gira a sinistra in Via Ca de Masi che risale dapprima dolcemente e poi più decisamente la graziosa Valle del Rio Sassuno.

Oltrepassato l’antico casale di Ca de Masi si guadagna nei pressi di Migliarina il panoramico crinale che separa il Rio Salto dal Rio dell’Osso (sulla destra belle vedute sui tormentati calanchi del Rio dei Masi).

Incrociata Via Collina (Flaminia minor – CAI801) si prende a sinistra lasciando l’asfalto, si supera Monterenzio Vecchio (nei pressi i ruderi della Chiesa di S. Stefano, distrutta durante la IIWW e un’importante area archeologica etrusco-celtica – reperti conservati al Museo “L. Fantini” di Monterenzio) proseguendo per Scaruglio – Dogana (l’antico borgo era un importante nodo viario per il passaggio delle merci in questa parte di territorio e pare sia stato il nucleo originario dell’odierno capoluogo).

Si imbocca qui sulla destra una bella discesa sterrata (vedute sulla vetta del M. delle Formiche) che supera il rudere di Portula Vecchia e prosegue con qualche lieve difficoltà sino a Savazza, sul fondovalle Idice.

Si prende allora a sinistra la SP7 e oltrepassato il ponte sul T. Idice si imbocca sulla destra Via Cereto che si segue sino allo sbocco su Via Zena posto sul crinale idice-Zena. Si tiene allora la destra e subito dopo si lascia l’asfalto proseguendo in salita su Via Campagne in direzione del M. delle Formiche (ci si trova a questo punto all’interno dell’area di natura protetta “Contrafforte Pliocenico”, di grande interesse geolitologico, paesaggistico e naturalistico, caratterizzata da una serie continua di rupi costituite da blocchi di arenaria pliocenica).

Superato il nucleo abitato di Maceratoio (da notare sulla destra le “puddinghe di M. delle Formiche”, conglomerati ghiaiosi oggetto delle ricerche paletnologiche di L. Fantini) e poi C. del Monte si tiene la destra (sorgente di acqua fresca sul ciglio della strada) e raggiunta Val Piola si segue ancora a destra in ripida salita proseguendo sino in vetta. Antichissimo luogo di culto, pagano e poi mariano, il piccolo pianoro sommitale è eccezionalmente panoramico.

Vi si trova il santuario di S. Maria di Zena, distrutto più volte, da ultimo durante il secondo conflitto mondiale e in seguito ricostruito nel 1957. Ridiscesi a Val Piola si prosegue diritto per Ca di Pippo (trattoria) dove a destra si imbocca uno stradello sterrato che discende il Rio Viarotta nel fitto dei boschi giungendo in breve a Monterenzio (attenzione ad un paio di passaggi malmessi e a qualche ramo che ostacola il passaggio). Qui si imbocca a sinistra la SP7 sino a giungere in loc. C. di Bazzone, dove si imbocca a destra Via Pizzano cominciando a risalire la Valle del Rio dei Cavalli, lungo la quale si aprono ben presto magnifici panorami sulla “Discordanza di Pizzano”, geosito caratterizzato da spettacolari pareti arenacee. Giunti sul crinale in loc. S. Anna si prosegue a sinistra su sterrata nel bosco che giunge a Ca del Vento (trattoria – targa sull’edificio a ricordo del comando partigiano del Gruppo Brigate Garibaldi che ebbe sede in zona nell’autunno del 1944) e poi a destra su asfalto lungo il panoramico crinale che supera Montebugnoli (rivendita formaggi) e scende a Canovetta.

Da Canovetta si prende a destra in discesa Via Calvanella, cosidetta “Boston by way”, strada inghiaiata realizzata nell’autunno del ‘44 ed utilizzata dall’esercito americano per rifornire la linea del fronte posto in prossimità di M. Grande e la si segue sino al fondovalle Sillaro, in Loc. S. Clemente. Svoltato a destra si segue su SP21 e in loc. M.no del Sillaro si prende a sinistra superando i caseggiati e rientrando in breve breve al Villaggio.

Note: molto bella la discesa che diparte da Scaruglio. Estremamente suggestiva la vetta di M. delle Formiche con il suo celebre santuario
Notes: very nice the descent that starts from Scaruglio. The summit of M. delle Formiche with its famous sanctuary is extremely suggestive

Percorrenza: 5h 30’

Punti di interesse:

  • Calanchi del Rio dei Masi
  • Tratto della Flaminia minor
  • Area protetta “Media Valle del Sillaro”
  • Area protetta “Contrafforte Pliocenico”
  • Conrtrafforte Pliocenico (geosito)
  • Monte delle Formiche
  • Museo Fantini di Monterenzio
  • Discordanza di Pizzano (geosito)
  • I Castelloni (geosito)
  • Calanchi dei Rii Sgallare e della Pianazza
  • Boston by way

Villaggio > Molino del Sillaro > Via Ca de Masi > Monterenzio > Dogana > Scaruglio > Portola Vecchia > Savazza > Quota 392 > Maceratoio > Valpiola > Santuario di Monte delle Formiche > Valpiola > Ca di Pippo > Viaratta > Monterenzio > Ca Merla > Monte Iano > Mialone > S. Anna > Ca del Vento > Montebugnoli > Canovetta > Via Calvanella – Boston by way > San Clemente > Molino del Sillaro > Villaggio

Profilo altimetrico

Mappa del percorso

icona-gpx
Scarica il tracciato (file GPX)

    Inserisci i dati del tuo soggiorno:

      Inserisci i dati della tua richiesta di wellness:

        Inserisci i dati della tua richiesta di cure:

        • RICHIESTA ONLINE PER: