News

Acquapark ingresso libero: non si richiede più il Green Pass

In accordo con l’Associazione Nazionale parchi permanenti italiani, alla luce di ulteriori e approfondite valutazioni delle ultime normative anti Covid-19 approvate dal Governo, vista la decisione della Conferenza Stato-Regioni che assimila i parchi acquatici alle piscine scoperte da ora in poi in Italia si accoglieranno i visitatori senza richiedere il Green Pass all’ingresso.

Pertanto l’Acquapark del Villaggio della Salute Più non richiederà più il Green Pass per l’ingresso. 

Continueremo a rispettare tutte le norme di prevenzione e controllo anti Covid-19 in vigore.

Ricordiamo che per accedere all’albergo diffuso, alle cure termali e alla ristorazione all’aperto NON è necessario presentare il certificato verde.

Richiedono il Green pass i servizi termali di wellness e benessere e la ristorazione al chiuso (eccetto per gli ospiti dell’Agriturismo). La certificazione non è richiesta ai bambini di età inferiore a 12 anni compiuti.

La Certificazione verde COVID-19, in formato digitale o cartaceo, si ottiene:

• se l’ospite ha effettuato almeno la prima dose di vaccino anti Covid-19;
• se guarito da COVID-19 nei 6 mesi precedenti;
• se risultato negativo a un tampone molecolare o rapido nelle 48 ore precedenti.

NON HAI ANCORA IL GREEN PASS? NESSUN PROBLEMA!

Il Villaggio della Salute Più ti offre la possibilità di un tampone rapido con esito immediato a 15 euro (8 euro i bambini; gratuito per chi pernotta).

N.B. Ai minori di anni 18 non accompagnati è richiesta delega dei genitori (o chi ne fa le veci) per effettuare presso la nostra struttura il test antigenico rapido (tampone).

Informativa governativa qui